giovedì 7 maggio 2015

Memorie di una Geisha



[...] Non credo che nessuno di noi possa parlare del dolore finché non ne è fuori.




Memorie di una Geisha era nella mia lista di libri da leggere da tanto tempo. Si tratta uno dei rari casi in cui ho visto prima il film. Ho quindi preferito aspettare qualche anno, così da dimenticare in parte la storia e poterlo leggere con la mente sgombra. Certo non ho potuto fare a meno di dare  a Sayuri il volto di Zhang Ziyi, ma non mi è dispiaciuto visto che è perfetta nella parte (oltre che bellissima).





Il volume è all'incirca di 500 pagine o poco più ma è molto scorrevole e ben scritto. La storia raccontata è molto appassionante; sicuramente questo è dato dal fatto che si tratta di una biografia quindi ripercorre le tappe di un'intera vita. Ci fa conoscere e affezionare ad un personaggio tanto da provare un senso di empatia ogni qual volta esso si trova in difficoltà.  
Sayuri poi ne ha passate tante nella sua vita e non si può fare a meno di tifare per lei quando si trova vittima delle angherie di Hatsumomo o quando cerca di farsi notare dal suo amato Presidente. 
Nonostante tratti temi piuttosto forti non scade mai nel volgare, forse anche per ribaltare un po' il pensiero comune che tutti hanno quando pensano ad una geisha e cioè che sia una prostituta. Golden invece ci parla di questa bambina riservata e sensibile,venduta dal padre e diventata poi una geisha dopo innumerevoli sacrifici e rinunce. Sayuri, come le sue colleghe, deve studiare molto e lavorare sodo per ottenere il titolo di geisha. 

Da appassionata del Giappone ho sempre trovato molto affascinante la figura della geisha nonostante sapessi veramente poco su di essa. Questo libro è molto esauriente in tal senso perché descrive minuziosamente la vita delle geishe e i rituali a cui venivano sottoposte e lo fa senza risultare mai pesante o piatto. 


Quando leggo un libro aspetto qualche giorno prima di dire o scrivere cosa ne penso. Voglio avere il tempo di capire cosa realmente mi ha lasciato. Ebbene a distanza di una settimana, e dopo aver letto nel frattempo un altro libro, la mia mente continua a pensare alla storia di Sayuri e alle atmosfere evocative del suo mondo. Memorie di una Geisha ha decisamente toccato le corde del mio cuore, per me è un libro bellissimo. Lo consiglio a tutti e in particolare a chi, come me, ama la cultura giapponese.