mercoledì 27 marzo 2013

film in dvd: Somewhere





GENERE: drammatico
REGIA: Sofia Coppola
CAST: Stephen Dorff, Elle Fanning, Chris Pontius, Karissa Shannon, Kristina Shannon
PAESE: USA 2010
TRAMA: Jhonny Marco è una star di Hollywood che però si annoia parecchio. Vive in un hotel di lusso e passa le sue giornate guardando spettacoli privati di lap dance, bevendo e girando a vuoto con la sua macchina. Finchè non sarà costretto a prendersi cura della figlia undicenne Cleo…
SECONDO ME: Prima di parlare di questo film devo fare un’importante premessa: io adoro Sofia Coppola! Non sto qui a spiegarvi il perché altrimenti facciamo notte e devo invece parlarvi nello specifico di questo film. Mi aspettavo fosse un film lento, tutti i film di Sofia lo sono, ma questo li batte tutti. Questo per dire che dal punto di vista narrativo succede ben poco e il finale è piuttosto deludente. In realtà quella che avete letto sopra non è una parte della trama del film ma tutto il film. Mi trovo un po’ in difficoltà a dover dare un giudizio, ammetto che appena finito di vederlo mi ha lasciata piuttosto perplessa, ma a distanza di giorni continua a tornarmi in mente: è uno di quei film a lenta carburazione, lo apprezzi col tempo. Una cosa che ho notato immediatamente (e guardando varie opinioni sul web ho visto che non sono stata l’unica) è che lo spettatore è tagliato completamente fuori! Una delle scene iniziali ad esempio: lui in bagno che si guarda allo specchio ma noi non possiamo vedere la sua immagine riflessa, cosa atipica in un film. Sicuramente è una cosa voluta, come voluta è anche la scelta di mostrarci il protagonista sempre con la stessa espressione facciale (tranne nel finale). La ragazzina è molto carina e fresca, la sua presenza dà colore al film e alla vita di Jhonny. In questo film ci sono dei cameo di alcuni attori e personaggi dello spettacolo italiani, quando il protagonista va in Italia per ritirare un telegatto (?!): una scena davvero deprimente, da tagliare in tronco secondo me… La colonna sonora risulta piuttosto scialba rispetto a quelle dei precedenti film, fatta eccezione per la scena che vede padre e figlia seduti sui lettini a bordo piscina e in sottofondo la bellissima canzone dei The Strokes ‘I’ll try anything once’ (piccola divagazione musicale, concedetemela, un’altra canzone di questo gruppo viene usata anche in Marie Antoniette ed è ‘What ever heppened?’. Se queste due canzoni vi piacciono vi consiglio di ascoltarne altre di questo gruppo perché ne vale davvero la pena). In conclusione non credo sia il miglior film di Sofia ma se come me siete un/una suo/a fan vale la pena vederlo.
CURIOSITA’: questo film ha vinto il Leone d’oro a Venezia come miglior film nel 2010. A premiare Sofia Coppola è stato Quentin Tarantino, presidente di giuria nonché ex fidanzato della vincitrice. Al momento della proclamazione in sala ci sono stati alcuni fischi e in seguito qualcuno ha sospettato che il premio non fosse proprio meritato ma che Tarantino avesse condizionato la giuria che però ha sempre smentito dicendo che la decisione è stata unanime.