martedì 2 aprile 2013

Ultime letture


COME MI BATTE FORTE IL TUO CUORE
di BENEDETTA TOBAGI


Sinceramente ho fatto molta fatica a leggerlo, non perchè sia brutto. Tutt'altro: è bellissimo ma anche molto triste e coinvolgente (ecco perchè evitavo accuratamente di leggerlo fuori casa perchè mi ha fatto scendere più di una lacrima). Questo libro mi è stato prestato da mio nonno, io sinceramente ero un po' titubante perchè non amo i libri a sfondo politico ma lui mi ha assicurato che mi sarebbe piaciuto. E infatti ha avuto ragione anche perchè le parti inerenti alla politica non sono troppo pesanti o difficili da seguire e il tema principale resta comunque un altro: l'amore di una figlia per un padre che non ha mai conosciuto se non attraverso i suoi scritti e ciò che è impresso nella mente e nei ricordi di chi lo conosceva.



IL LADRO DI CORPI (LE CRONACHE DEI VAMPIRI)
di ANNE RICE


Dopo la delusione de 'Il ladro di corpi' ero piuttosto scettica verso questo volume e la quarta di copertina non mi rassicurava molto in tal senso. Fortunatamente mi sbagliavo perchè una volta iniziato a leggere questo libro non sono più riuscita a farne a meno. Nella prima parte è piuttosto angosciante: questa presenza demoniaca che segue Lestat crea non poche ansie soprattutto se come me leggete a notte fonda! Quando poi Memnoch inizia il suo racconto allora entrerete in un mondo che vi sembrerà familiare perchè è quello descritto nelle sacre scritture ma le prospettive saranno completamente diverse; vi troverete catapultati nel vangelo secondo Anne Rice che io ho trovato personalmente molto affascinante e pieno di riflessioni filosofiche interessanti. Il finale mi ha lasciata un po' perplessa; non che non mi sia piaciuto, ma per un libro bellissimo mi aspetto un finale all'altezza. Resta comunque originale e sicuramente inaspettato; e poi il bello delle saghe è che aduna fine corrisponde sempre un nuovo inizio.
Quote:
Sapete cosa penso del piangere? penso che alcune persone sono costrette a imparare come si fa, però una volta che hai imparato,una volta che sai davvero piangere non c'è niente di meglio- mi dispiace per coloro che non conoscono il trucco è come saper fischiare o saper cantare
Lestat

L'OMBRA DEL TUO SORRISO
di MARY HIGGINS CLARK

A distanza di qualche mese dalla lettura di questo libro sono venuta qui con l'intento di scriverne una recensione. Ma ora mi rendo conto di averlo totalmente rimosso dalla memoria!!
C'è solo una cosa che ricordo: che noia!!