domenica 25 maggio 2014

She said: hey baby, take a walk on the wild side



Io sono quella spettinata e con la ricrescita.
Sono quella con le unghie cortissime e lo smalto sempre rovinato.
Sono quella che ride solo quando ne ha voglia e non quando c'è una foto da scattare.
Sono quella che odia parlare al telefono, che preferisce guardare negli occhi le persone.
Sono quella che lascia parlare e poi decide se è il caso di replicare, se vale la pena conoscersi o no.
Sono quella che quest'estate probabilmente metterà tanti soldi da parte perché non li sperpererà in vestiti. Non perché io non sia frivola, ma perché odio i colori pastello. E nei negozi c'è solo quello.Ma poco male, avrò soldi in più per viaggiare.
Sono quella che sogna ad occhi aperti su tutto e tutti.
Sono quella che odia ballare. Ma se c'è una canzone che mi piace e sono abbastanza ubriaca allora mi lancio in pista. Tanto la musica che piace a me non la mette mai nessuno.
Sono quella che non vuole affezionarsi alla gente per paura di essere ferita, ancora.
Sono quella che sa a memoria tutta la saga di Ritorno al Futuro e si diverte a fare citazioni da film e cartoni animati che capiscono sono in tre, me compresa.
Sono quella che vorrebbe tanto avere un' Impala del '67 o del '71. No no capisco niente di macchine ma adoro Supernatural, il nonsense di Paura e delirio a Las Vegas e le auto vissute.
Sono quella che potrebbe continuare questa lista all'infinito perché sono fissata con le liste inutili e inconcludenti.
Sono quella che leggete e l'esatto contrario.