lunedì 18 gennaio 2016

La gattara lettrice: letture Novembre e Dicembre 2015


Quest'anno ho fatto una lista di buoni propositi piuttosto scarna. Questo perché ogni anno mi ritrovavo a stilare liste infinite che puntualmente dimenticavo ad inizio febbraio. Dunque pochi propositi ma buoni. Uno di questi è quello di leggere di più. Non sarà facile per me perché nonostante adori leggere non ho molto tempo a disposizione per farlo. Eppure ho trovato alcuni espedienti che forse mi aiuteranno a raggiungere il mio obiettivo. Essendo ancora gennaio è difficile fare previsioni ma per ora sono abbastanza ottimista.

Facendo un passo indietro, ecco i libri letti tra novembre e dicembre 2015.

L'ATTACCO DEI GIGANTI vol. 1-2




Ammetto che era parecchio tempo che non leggevo un manga (fatta eccezione per il numero conclusivo di Vampire Knight) perché non riuscivo a trovarne uno decente e, con i prezzi che hanno oggi, non si può più rischiare. In questo caso ammetto di aver visto prima l'anime, ma solo i primi episodi. Di solito si legge il libro e dopo si guarda il film, o viceversa. Stavolta invece voglio fare un esperimento: leggere il manga e guardare l'anime in contemporanea, così da poterne apprezzare le concordanze e le discordanze. Finora sono rimasta piacevolmente sorpresa da entrambi. Il primo, numero (ed episodio), è qualcosa di spettacolare: ti immerge immediatamente nella storia e tu sei completamente impreparato a quello che sta per accadere. I giganti fanno veramente paura e questa paura deriva non solo dalla loro mole ma anche dal loro aspetto. Può un essere dall'aspetto così ridicolo incutere tanto timore? 




Si può! 
Provare per credere!


COME ESSERE UNA PARIGINA OVUNQUE TU SIA



Scritto a quattro mani da quattro amiche di cui per la cronaca io conosco solo Caroline de Maigret che mi piace perché ha quell'aspetto bohemien e strafottente quanto basta per distruggere la tipica figura della parigina bon-ton tutta perle e cappellini. 


Il libro non è una vera e propria guida, è invece molto ironico e prende in giro i luoghi comuni sulle parigine. E in tal senso l'ho trovato carino. Ovviamente è una lettura moooolto leggera e comunque compratelo solo se lo trovate scontato, perché 25 euro non li vale proprio.


NO KID
Corinne Maier



Non so perché ho acquistato questo libro, anzi si: per le recensioni negative. Veniva definito immorale! E quindi è scattata la curiosità. A me sembra che come al solito si sia alzato un polverone per nulla. Questo libro dice cose che tutti sanno ma che nessuno vuole dire. Insomma avrei potuto scriverlo anche io per intenderci, o voi. Lei però è arrivata prima e ci ha fregati tutti. Non perché ha scritto il capolavoro intendiamoci, ma perché ha scritto il 'libro scandalo' che in quanto tale incuriosisce e quindi vende! Io comunque l'ho trovato molto divertente. Ironia gente ironia!


IL PIACERE
Gabriele D'Annunzio



Il classico del mese è un'opera che era da tempo nella lista dei libri da leggere e alla fine ci sono riuscita. L'ho letto in ebook perché su amazon spesso i classici li trovo gratis e risparmiare fa sempre piacere. D'Annunzio si sa è un esteta e lo dimostra appieno delle sue opere poetiche, lo stesso fa in quelle in prosa ma qui a mio avviso non ha lo stesso impatto che nella poesia. A volte si dilunga tanto in descrizioni puramente estetiche che, per quanto belle, a lungo andare stancano. La storia è comunque godibile e la lingua è molto ricercata, soprattutto per la presenza di innumerevoli termini stranieri (in lingua antica e moderna). In conclusione non mi è dispiaciuto, ma preferisco il D'Annunzio poeta.