sabato 13 settembre 2014

Skins 7 Finale


Quando una serie tv che hai amato e che ti ha accompagnato per anni finisce è sempre molto triste. 
Ho già parlato esaurientemente dei primi due episodi dedicati ad Effie e di come sperassi non fosse finita lì. E invece era finita lì. 
Non c'è stato l'incontro con Cook, così come Cassie non ha avuto il suo Happy Ending con Sid. 
Ma dopotutto questo è Skins mica Gossip Girl!



E dunque non ci viene rivelato nulla degli altri protagonisti assenti. La vita di Cook (come quella di Cassie prima di lui) ci viene raccontata così com'è nel presente, segnata dagli eventi del passato. 
Cassie e Cook sembrano volersi nascondere alla vita ma entrambi vengono inevitabilmente scoperti. 
Non ti liberi del passato ma ad un certo punto smetti di scappare e accetti questa vita così com'è. 
Dunque  così, un finale non finale. Perché dopotutto quello che ci viene raccontato è solo un momento, un episodio. E per chi si è chiesto perché Cassie e Cook non hanno incontrato nessuno dei vecchi amici rispondo che Skins non crea quadretti idilliaci. La verità è che nella vita reale tanta gente entra a far parte nella nostra storia per poi sparire col tempo, spesso senza un motivo preciso.
Semplicemente le strade si dividono, ognuno procede con la propria storia. 


You think you know death, but you don't. Not until you've seen it. Really seen it. It gets under your skin, and lives inside ya. You also think you know life. Stand on the edge of things and watch it go by, but you're not living it. Not really. Just a tourist; a ghost. And then you see it. Really see it. It lives under your skin and lives inside ya and there's no escape. There's nothing to be done. And you know what, it's good. It's a good thing and that's all I've got to say about it

Cook