venerdì 21 agosto 2015

C'era una volta in Wonderland è peggio del film di Tim Burton


Oggi è una di quelle giornate in cui in non ho voglia di fare nulla ma non voglio cedere all'inattività perché lotto da una vita con la pigrizia e ora basta! Quando mi capitano momenti come questi prendo la mia bella lista di cose da fare e ne scelgo qualcuna. Così, vista la mole di camicie da stirare che stava lì abbandonata da tempi immemori, mi sono messa a stirare. Che palle direte! Eh si in effetti... però vediamo il lato positivo: stirare = vedere qualche serie tv. Di solito la scelta ricade su quelle poco impegnative e a volte anche poco interessanti, così non rischio di bruciare nulla a causa di qualche colpo di scena. 
Ad esempio se non stirassi probabilmente non avrei mai terminato Once Upon a Time in Wonderland.


Il problema è che mi aspettavo troppo da questo spin-off, sia perché adoro Once Upon a Time e sia perché la storia di Alice è la mia preferita di sempre. Ma avrei dovuto aspettarmelo visto che già il mio ex amore Tim Burton ha toppato di brutto col suo lungometraggio (ho letto anche che ci sarà un sequel, paura!). Perché ex amore? Semplicemente perché è passato dal creare grandi capolavori al tirar fuori film commerciali e piuttosto noiosi negli ultimi anni. L'ultimo in ordine di tempo Big Eyes.



Che poi tra gli ultimi forse è il più accettabile. Se non fosse stato di Tim Burton l'avrei anche reputato un bel film, ma da lui mi aspetto di più. 
Comunque sto divagando.

Tornando a Once Upon a Time In Wonderland (ci vuole mezz'ora solo per scriverlo!) sono rimasta molto delusa per tanti motivi.



In primis Alice non mi piace né fisicamente né caratterialmente. Più che la Alice di Carroll prende sicuramente spunto da quella di Burton. La sua storia col genio della lampada è noiosa. Trovo invece molto più interessante la storia del fante di cuori Will e la regina. Che poi quant'era figa?!


Uguale a quella della Disney insomma!

La trama è abbastanza scontata. Anche le storie dei personaggi si capisce sin dall'inizio dove andranno a finire. Quindi c'era davvero bisogno di questo spin-off? No per niente. Sarebbe stato meglio parlare del Paese delle Meraviglie nella serie principale. 

Una cosa che mi ha fatto piacere è stato rivedere il caro vecchio Sayid nei panni di Jafar. 



Ho terminato anche la quarta stagione di Once Upon a Time. Avevo già parlato della prima parte qui.
Ebbene in questa seconda parte le antagoniste sono Malefica, Ursula e Crudelia. O meglio, avrebbero dovuto esserlo. Perché nella realtà i loro personaggi fanno solo da contorno a tutta la vicenda e vengono liquidate in fretta e senza perderci troppo tempo.
Questo un po' mi è dispiaciuto, ma per il resto questa stagione mi è piaciuta molto. Forse perché finalmente Regina ha avuto il suo lieto fine. Ok forse non sarà definitivo ma almeno per un po' posso gongolare.
Fatemi fare un po' la fangirl...



E a tal proposito, il mio odio per Selina si è trasformato in amore quando ha ammesso di aver ucciso Marian.
Grazie mille perfida strega.

L'episodio più bello è senz'altro Eroi e Cattivi, dove finalmente si verifica l'inversione di ruoli tra buoni e malvagi.

Al Comic-Con gli attori hanno presentato la quinta stagione mostrando alcuni spezzoni. Tra i nuovi personaggi ci saranno Merida (e io non ho ancora visto Brave) e Merlino.