lunedì 1 febbraio 2016

La gattara lettrice: Gennaio 2016

Questo mese sono stata puntuale e dunque ecco i libri letti a Gennaio.


IL CANE CHE GUARDA LE STELLE
Takeshi Murakami


Si tratta di un manga che ho letto in formato ebook sul mio Kindle. L'ho trovato di una sensibilità disarmante, ma è davvero tanto triste. Alla fine si arriva davvero con le lacrime agli occhi. Credo che sia uno dei manga più belli tra quelli letti negli ultimi anni e lo consiglio anche a chi in genere non legge fumetti orientali.


AUTOBIOGRAFIA. VITA E AVVENTURE DI UN OSTINATO PENSATORE INATTUALE
Monaldo Leopardi


Monaldo Leopardi viene purtroppo ricordato sempre e solo come il padre dispotico di Giacomo, ma lui è molto di più di questo e io l'ho scoperto solo poco tempo fa quando andai a visitare casa Leopardi a Recanati. Rimasi affascinata dalla sua personalità e dall'amore che aveva per la cultura e per i libri, amore che lo spinse a creare un'immensa biblioteca che mise a disposizione di tutta la città. Questa autobiografia è molto interessante e scritta in maniera per nulla autoreferenziale, Monaldo nonostante la sua posizione è una persona umile e lo dimostra nei rapporti con gli altri, familiari e non. Ho preferito di gran lunga la prima parte, in cui parla della sua giovinezza e degli oneri che ha dovuto sopportare forse troppo presto. La seconda parte è invece molto più storica, ma comunque molto interessante. Consiglio questo volume a tutti gli appassionati di biografie, ma anche a chi vuole scoprire un personaggio per troppo tempo rimasto all'ombra del figlio.


MANUALE DEL GUERRIERO DELLA LUCE
Paulo Coelho



Non ho mai letto nulla di Coelho, ma ho trovato questo ebook e il titolo mi ha incuriosita. A me questi manuali simil new age non dispiacciono, ma li preferisco in formato cartaceo perché mi piace sfogliarli a distanza di tempo e leggere qualche massima. Si in teoria posso farlo anche col Kindle, ma non è la stessa cosa!


22/11/63
Stephen king


Il libro del mese è lui. E non perché è enorme (quasi 800 pagine), ma perché è davvero una delle storie più affascinanti che io abbia mai letto. C'è il viaggio nel tempo e già ho detto tutto. Cioè non ho detto niente, semplicemente è il motivo principale che mi ha spinta ad acquistare questo libro. Poi è di Stephen King e io ho una vera passione per le sue opere. Non leggo un thriller di King dai tempi di Misery, poi solo horror. Quindi ne avevo davvero bisogno. A differenza di altre sue opere in cui ci vogliono almeno 200 pagine prima di entrare nel vivo della storia, qui si parte subito in quarta ed è un susseguirsi di colpi di scena dall'inizio alla fine. Non voglio dirvi nulla sulla trama perché non voglio rovinarvi la sorpresa, vi dico solo che DOVETE LEGGERLO! Poi mi ringrazierete.