giovedì 16 aprile 2015

Appunti di ordinaria follia


A differenza dei più, preferisco scrivere a mano che al pc. Dunque quando ho qualche idea per il blog o semplicemente un pensiero che voglio ricordare, lo scrivo a mano su varie agendine o spesso su foglietti volanti.
Riflettevo sul fatto che probabilmente un giorno quello che scrivo a mano potrebbe andar perduto per sempre perché è scritto con penne cancellabili. Forse però non è poi così male... meglio lasciare un alone di mistero.
Anche questo blog un giorno si auto distruggerà.


----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------





Ho trovato questa bellissima lista su Pinterest. La mattina le do uno sguardo prima di iniziare la giornata e mi sento meglio. A volte siamo presi da tante cose che dimentichiamo la più importante di tutte: ricordarsi di essere felici.

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Posso dire la mia sulla moda?

Per me è stata sempre fonte di ispirazione ma non sono mai stata schiava delle mode. Probabilmente perché sono dalla parte dell'unicità, ovvero dalla parte di chi crea il proprio stile indipendentemente da cosa si usa in quel momento. Anche perché io credo che l'abbigliamento sia un modo per esprimersi, quindi va bene prendere spunto da una rivista o da un blog ma poi bisogna reinventare il tutto e riadattarlo in base alla propria personalità. 
In che senso personalità? 
Nel senso che quando vi guardate allo specchio prima di uscire dovete sentirvi a vostro agio e dire ''si, questa sono io''. Se questo non accade, allora state interpretando un ruolo. Probabilmente avete acquistato quella giacca perché è il must have del momento ed è nato in voi l'irrefrenabile desidero di averla. 
Perché? 
Per essere come tutte le altre?
Per avere la divisa del momento?
Per essere parte di un gruppo o per poter inserire l'hashtag su Instagram che vi farà avere tanti like?
Plasmare se stessi per piacere agli altri, rischiando così di non piacere più a se stessi.
Ne vale davvero la pena?